ALLEGGERISCITI

Lascia andare!
ORGANIZZATI

Chiudi i cerchi!
EMOZIONATI

Vivi cose nuove!

La mia passione è organizzare, in tutte le sue declinazioni: alleggerire gli spazi, riorganizzare gli ambienti, riordinare, catalogare e archiviare, studiare nuove soluzioni e soprattutto rendere le case accoglienti!

Credo nel potere dell’organizzazione per una casa ordinata senza fatica e una mente più libera, per risparmiare (anche tempo ed energie) e dedicare le proprie risorse a ciò che conta davvero!

ALLEGGERISCITI

Lascia andare!
ORGANIZZATI

Chiudi i cerchi!
EMOZIONATI

Vivi cose nuove!

Chi sono

Sono una P.O.
Il mio scopo è aiutarti a organizzare la tua casa, semplificare tanti gesti quotidiani, trasformare compiti a volte noiosi in qualcosa di piacevole e addirittura divertente, così che tu possa guadagnare tempo per te, per la tua famiglia, per tutto ciò che ami… tempo per riempire la tua vita di emozioni e non di cose!
Cosa Faccio
Insieme possiamo affrontare il disordine e gli accumuli, fare decluttering e space clearing, trovare un posto per ogni cosa, catalogare e archiviare fotografie, documenti e qualsiasi altro materiale, riorganizzare gli spazi di casa studiando nuove e diverse soluzioni, allo scopo di rendere ogni ambiente pratico, funzionale e soprattutto piacevole.
Come Lavoro
Per prima cosa facciamo una chiacchierata per capire le tue esigenze, seguita da un sopralluogo nell’ambiente di cui vorresti occuparti, così che io possa elaborare un preventivo. Se decidi di proseguire, pianifichiamo il lavoro e lo affrontiamo insieme… vedrai, sarà gratificante e imparerai a mantenere i risultati nel tempo!
Sono una Professional Organizer
E HO SCELTO DI DEDICARMI ALL’ AMBITO DOMESTICO

Ho deciso di diventare Professional Organizer perché amo rendere le case un luogo dove rientrare volentieri, perché mi piace districare quelle montagne di cose che sembrano nate da sole, perché mi diverto a dividere, categorizzare e trovare il posto giusto per tutto! Ma soprattutto perché credo che vivere in un ambiente in grado di rispecchiare appieno le nostre esigenze non possa che portarci giovamento!

Hai bisogno di me quando la tua casa ti opprime invece che trasmetterti serenità, quando ti senti sopraffare dal caos e non riesci a definire i giusti spazi, quando avverti l’esigenza di riorganizzare armadi, librerie e documenti e non hai idea di come procedere… ma anche quando devi fare un trasloco o un restyling, ridefinire la routine familiare oppure prepararti in vista dell’arrivo di un figlio!

Ho frequentato il Corso di formazione per Professional Organizer di Organizzare Italia.

Sono membro APOI, l’Associazione Professional Organizers Italia.

APOI crede che uno stile di vita organizzato migliori la qualità del vivere

promuove strumenti, azioni e metodi affinché tutti possano godere al meglio della propria vita attraverso l’organizzazione; sviluppa e promuove la filiera dell’organizzazione professionale in Italia, assicurando che venga raggiunto e mantenuto un alto standard di professionalità e credibilità dei propri associati.

Sottoscrivo e applico nel mio lavoro il suo codice etico.

Dai un’occhiata in giro per vedere quello che possiamo fare insieme, se hai delle domande prova a guardare le FAQ,  oppure per qualsiasi altra richiesta contattami, sarò ben felice di conoscerti e parlare con te!

Frequently Asked Questions
Come faccio a capire se potrei avere bisogno di te?

Fondamentalmente quando senti di aver perso il controllo: quando la casa è troppo piena, quando fare le pulizie equivale a fare lo slalom tra cumuli di cose, quando impieghi troppo tempo a trovare quello che cerchi, quando non riesci più a incastrare casa lavoro e famiglia, quando il tempo scorre troppo in fretta, quando non sai da dove cominciare, quando ti manca lo spazio, quando i documenti ti sommergono, quando aprire l’armadio diventa una sfida, quando trovi i giochi di tuo figlio anche nel portaombrelli, quando ti senti in stallo e capisci di dover smuovere qualcosa per sbloccarti, quando prendere ogni decisione diventa difficile.

E per risolvere queste situazioni devi venire a casa mia?

Per liberare e organizzare gli spazi solitamente sì, ma tante questioni si possono risolvere a tavolino con piccole soluzioni e accorgimenti. Io solitamente prevedo sempre una prima chiacchierata informale fuori casa, per iniziare a conoscerci e per capire insieme quali sono le tue esigenze e le tue necessità. Vedremo insieme diverse opzioni e possibilità, dopodiché tu potrai decidere se farmi o meno entrare in casa tua.

Perché mi sento un po’ a disagio a pensare di far entrare un PO in casa mia…

Il PO conosce realtà di tanti tipi (e sicuramente molte sono più intricate di casa tua) e in ogni caso non ti giudica (né viene per farti la ramanzina o per curiosare nei tuoi cassetti!), ma con professionalità analizza la tua situazione e ti suggerisce le metodologie più adatte ad affrontarla. E’ un po’ come quando vai dal parrucchiere con le doppie punte e i capelli rovinati: non hai nessuna esitazione a presentarti “in quelle condizioni” perché farsi curare i capelli dal parrucchiere è qualcosa a cui siamo da sempre abituati. Avere invece a che fare con un PO che si prenda cura della nostra casa, del nostro lavoro e del nostro tempo è qualcosa di ancora poco noto in Italia e può creare un certo disagio, ma basta tenere presente che si tratta di un servizio come qualsiasi altro.  Leggere il codice etico che ogni associato APOI sottoscrive può aiutarti a capire il livello di professionalità e distacco emotivo con cui il PO affronta il proprio lavoro.

Ma quello che fai tu, non posso essere in grado di farlo da solo?

Certamente! Come per tutte le cose, chi più chi meno abbiamo tutti una certa percentuale di capacità organizzative che si possono imparare a sfruttare. Su internet trovi tanti consigli, idee e spunti che ti possono aiutare e naturalmente nessuno ti vieta di provarci, con i tuoi tempi e i tuoi metodi. Ma se poi ti rendi conto di avere necessità di un aiuto esterno la soluzione è quella di rivolgerti ad un PO. Tornando all’esempio del parrucchiere visto sopra, con un minimo di manualità puoi benissimo darti una spuntata ai capelli da solo, ma se desideri un’acconciatura ti affidi al parrucchiere. Così come puoi smanettare per crearti un sito, ma per un lavoro da professionista ti rivolgi a un web designer. Così come puoi organizzarti il matrimonio o scegliere di rivolgerti a un wedding planner che si occupi di tutto dal primo all’ultimo dettaglio. Allo stesso modo, il PO è una figura professionale specifica, in continuo aggiornamento, in grado di aiutarti a riorganizzare la tua casa e la tua vita e capace di proporti diversi metodi per trovare quello più adatto a te.

Come si calcola il tempo necessario per un intervento?

Un calcolo preciso non è facile e nella maggior parte dei casi neanche possibile, quello che faccio io è una stima basata sulla mia esperienza, prendendo in considerazione la mole di lavoro e i ritmi di avanzamento presunti. Ma a determinare i tempi concorrono diversi fattori, primo fra tutti il tuo approccio al lavoro, che solitamente varia a seconda di ciò che affrontiamo: ad esempio parlando di decluttering, ci sono categorie di oggetti sulle quali si riesce a ragionare a cuor leggero, mentre per altre occorre un tempo di riflessione più lungo, ma tutto è soggettivo e non è facile capirlo a priori. Possiamo poi incontrare ostacoli imprevisti, dal mobile che non avevi pensato di voler spostare, allo scatolone del quale non ricordavi l’esistenza e che contiene le cose più disparate. Insomma il nostro lavoro si crea passo dopo passo, mattoncino dopo mattoncino: partiamo dal nodo centrale della questione e arriviamo fin dove vuoi tu… questo può implicare tempistiche superiori alle aspettative o – perché no – anche inferiori.

Mediamente quante sedute occorrono?

Ovviamente dipende dalle dimensioni dell’ambiente che dobbiamo sistemare, se si tratta di una piccola area possiamo pensare di affrontarla anche in un unico incontro. Più stanze o una casa intera richiedono più giorni, a volte anche settimane. Naturalmente decidiamo insieme, in base alla mole di lavoro, alle tue disponibilità orarie e soprattutto alla tua propensione verso questo lavoro: spesso si vanno a smuovere componenti emotive che hanno bisogno di sedimentare un po’ prima di poter proseguire. Questo chiaramente è soggettivo e ne parleremo insieme già a priori per decidere quale approccio adottare.

Quindi il tuo preventivo su cosa si basa? E quanto costa un intervento?

Dopo aver preso in esame l’ambiente che dobbiamo affrontare, le tue esigenze e i tuoi obiettivi faccio la mia stima sommaria del tempo necessario e ti propongo diverse soluzioni. Se poi deciderai di intraprendere questa avventura, a fine lavoro affineremo la valutazione in base alle ore effettivamente svolte, delle quali teniamo nota durante tutto lo svolgimento del progetto.

La mia tariffa base ammonta a 70€ l’ora, ma sono previsti diversi pacchetti. Questo significa che se hai bisogno di un’ora di consulenza parliamo di 70€, ma nel momento in cui decidiamo di affrontare un progetto fissiamo dei pacchetti nei quali il costo orario diminuisce con l’aumentare delle ore. Per grossi interventi definiamo un costo forfettario in base alle stime iniziali, poi lo affiniamo con la conta delle ore una volta ultimato il progetto.

Ma dobbiamo sempre lavorare insieme?

In linea di massima sì, è sempre meglio lavorare insieme perché la casa è tua, le esigenze sono tue e il mio obiettivo è quello di insegnarti a gestire autonomamente ogni aspetto. Ma nel caso tu preferisca (perché non hai tempo o per qualsiasi altro motivo) che mi occupi io di tutto, allora parleremo a lungo delle tue necessità e vedremo se si può optare per un tipo di approccio in cui lavoro da sola e poi ci limitiamo a tirare le fila insieme. Tieni però sempre presente che il lavoro fianco a fianco resta la soluzione migliore, più rapida e più efficace.

E se l’ambiente che devo sistemare ha anche bisogno di una bella pulizia?

Se si tratta di piccoli e veloci rinfrescate, possiamo tranquillamente occuparcene insieme mentre sistemiamo; se invece è necessario un intervento più consistente puoi occupartene tu tra una seduta e l’altra nel modo che preferisci, oppure possiamo accordarci per contattare una ditta che intervenga in sincrono con il procedere del nostro lavoro. E’ una decisione che possiamo prendere già in fase di preventivo oppure a lavoro intrapreso, nel momento in cui realizziamo in che misura è necessaria la pulizia approfondita.

Se ci sono materiali ingombranti o grossi mobili da spostare?

Se in casa c’è qualcuno che può aiutarci ci organizziamo per lavorare in sua presenza, in caso contrario prendiamo accordi per contattare una ditta di trasporti o formule simili. Anche questa è una decisione che possiamo prendere già in fase di preventivo così come a lavoro intrapreso, nel momento in cui riusciamo a definire con precisione quale aiuto sia necessario.

Se occorrono dei materiali particolari?

Se per la sistemazione dei tuoi ambienti occorrono alcuni accessori, ad esempio dei contenitori, solitamente cerchiamo di adattare e riutilizzare quelli che hai a disposizione in casa. Nel caso non ce ne fossero (o se per questione di spazi e misure non andassero bene o se per tua scelta preferissi adottarne di nuovi) allora valuteremo insieme quali e quanti ne occorrono, poi a tua discrezione potremo andare a sceglierli insieme oppure potrai occupartene autonomamente tu tra una seduta e l’altra. Questo perché preferisco sia tu a scegliere, secondo i tuo stile e i tuoi gusti; stimolarti a valutare ciò che più ti piace è anche un ottimo modo per ricavare nuove idee. Tuttavia se non ne hai il tempo (o se per qualsiasi motivo questa non è la soluzione ottimale per te) posso sempre farlo io, dopo che mi avrai dettagliatamente illustrato le tue preferenze.

Quando affrontiamo una seduta di decluttering, dove finisce tutto ciò che scarto?

Quando si tratta di dover eliminare, cerchiamo sempre di “buttare” il meno possibile. Per gli oggetti in buono stato esistono tante soluzioni che possiamo vagliare insieme: baratto, mercatini dell’usato, bookcrossing, raccolte per bisognosi, ospedali, canili … oggigiorno esistono veramente tante soluzioni per scongiurare lo spreco. Invece per tutto ciò che non può avere una seconda vita programmiamo uno smaltimento a tutela dell’ambiente: raccolta differenziata e isole ecologiche per i RAEE e i rifiuti ingombranti (anche qui puoi occupartene tu o se preferisci possiamo farlo insieme). L’unica regola da tenere presente in questo caso è l’immediatezza: dobbiamo cercare di liberarci il prima possibile di tutto ciò che hai deciso di eliminare, perché tenere per lungo tempo voluminosi sacchi “in transito” in giro per casa non fa mai bene! Perciò se sei indeciso tra due soluzioni di smaltimento, opta sempre per la più rapida (purché si tratti di una scelta a tutela dell’ambiente).

In casa mia ci sarebbe tanto da sistemare, ma affrontare tutto mi spaventa un po’…

Naturalmente non è necessario affrontare tutto e tutto insieme. Ci sarà sicuramente un “nodo”, una situazione più critica delle altre o una stanza che ti ostacola o ti disturba maggiormente. Iniziamo da lì e poi sarai tu a decidere se, quanto e quando proseguire. Ottenere un piccolo risultato potrebbe darti l’incentivo di cui hai bisogno per allargare il cerchio, così come un primo tentativo potrebbe invece farti comprendere di non essere ancora pronto per un intervento più esteso. Andare a smuovere gli strati di oggetti e le dinamiche della casa ha un riflesso non indifferente sulla persona: un riflesso positivo se si è nella predisposizione d’animo giusta. Proprio per questo non dobbiamo mai sentirci forzati o pressati da chi ci circonda: agiamo quando ci sentiamo pronti e otterremo i risultati migliori.

Hai parlato di benefici che si riflettono sulla persona: che cosa intendi?

Decidere di intraprendere un percorso di decluttering e space clearing porta risultati concreti e visibili: a fine lavoro i tuoi ambienti avranno più respiro, disporrai di maggiore spazio per muoverti e per svolgere le tue attività, imparerai a risparmiare evitando gli acquisti inutili e impulsivi, impiegherai minor tempo a riporre e a cercare gli oggetti, così come ad affrontare le pulizie di casa. Allo stesso modo prendere padronanza di metodi organizzativi pensati apposta per te ti aiuterà a ottimizzare il tempo e le energie, a liberare la mente e a focalizzare sui tuoi obiettivi. Tutto ciò non può che portare giovamento alla tua persona: avrai più tempo da dedicare a te stesso, alle tue passioni e a tutto ciò che desideri realmente fare, la tua mente sarà pronta ad accogliere nuovi input, inizierai ad elaborare più velocemente strategie e soluzioni, sarai aperto al cambiamento e proprio questa apertura ti porterà i cambiamenti che desideri. Sembra incredibile che tutto questo possa accadere “solo” sistemando casa, ma è conclamato. Se ti poni con il giusto atteggiamento verso questo percorso, il risultato sarà una grande trasformazione su più livelli.

In realtà io ho provato tanti metodi, ma nessuno sembra funzionare! Sono un caso disperato?

E’ vero che esistono tanti metodi, ma è vero anche che ognuno di essi va adattato e personalizzato. Non esistono ricette universali e quello che può essere calzante per me, quasi sicuramente non lo sarà per te. L’organizzazione va cucita addosso proprio come un buon abito di sartoria, e il PO fa esattamente questo: valuta le tue abitudini, le tue esigenze e le tue preferenze ed elabora un sistema confezionato ad hoc per te. Magari non si arriverà subito alla soluzione ideale, bisognerà correggere il tiro un po’ qua e un po’ là, ma alla fine si costruirà insieme un pacchetto su misura, solido ma elastico, perché un buon sistema deve anche essere in grado di adattarsi alle varie situazioni e di mutare a seconda delle esigenze del momento.

Ma se io nel mio disordine sto bene?

Allora non hai bisogno di me! Il PO propone soluzioni organizzative per chi sente l’esigenza di semplificarsi, alleggerirsi, imparare a gestire meglio spazio, tempo ed energie. Per chi vorrebbe dare una sistemata ma non sa da che parte cominciare. Per chi si trova a disagio in una determinata situazione e desidera imprimere una svolta. Per chi si affligge perché non riesce a fare tutto quello che vorrebbe. Ma se tu ti senti bene, per quanto disordinato possa essere, va benissimo così! Se poi ti viene voglia di sperimentare qualcosa di nuovo, puoi sempre cominciare con qualche tutorial (se ne trovano tantissimi in rete) e capire se un cambio di rotta può fare per te. L’unica regola è stare bene con se stessi!

A me piace tenere tutto! È sbagliato?

Non esiste giusto o sbagliato in questo genere di cose. Quello che posso dirti è che tutto ciò che tieni ha un costo di mantenimento. Non sempre ce ne rendiamo conto, ma le nostre cose occupano uno spazio che abbiamo acquistato, oppure per il quale paghiamo mensilmente un affitto. Quello stesso spazio va riscaldato, illuminato, pulito. Quindi la risposta giusta è: chiediti se ne vale la pena. Chiediti se ha senso stipare i tuoi spazi, sottraendoli alle tue attività, considerando quanto hai pagato per quegli spazi e quanto continui a pagare. Chiediti se ha senso mantenere cataste di cose che magari ostacolano il passaggio (o che addirittura impediscono di accedere ad altri spazi), che rendono gli ambienti più bui e difficoltosi da pulire, che non ti permettono di sfruttare appieno la tua casa, che hanno dei costi che difficilmente immagini. Perché non si tratta solo dello spazio che occupano. Pensa al tempo che sprechi quando non trovi qualcosa. Pensa a quando hai ricomprato qualcosa perche non lo trovavi o non sapevi più di averlo. Pensa agli scaffali, alle cassettiere, alle scatole che hai dovuto acquistare per riporre oggetti che probabilmente non ti serviranno mai e che neanche riguarderai. Pensa al tempo che hai speso e che continui a spendere cercando di dare un senso e un ordine a tutte quelle cose. Pensa alla fatica che tutto ciò ti costa. Allo stress mentale. Al disagio. Poi chiediti di nuovo se ne vale la pena. La risposta è tutta qui!

Ho paura che mi farai eliminare cose che non voglio eliminare!

Quello che eliminiamo lo decidi tu e soltanto tu…il mio compito è esclusivamente quello di guidarti e supportarti nelle tue scelte. Di farti da riferimento quando ti sentirai naufragare tra le cose. Di stimolarti alla riflessione. Di offrirti un occhio esterno e distaccato. Di aiutarti a capire di cosa hai bisogno veramente. Potrò darti un’opinione, se me la chiedi. Ma la decisione finale spetta esclusivamente a te. Non preoccuparti, non ci separeremo da qualcosa se non ne sarai veramente convinto.

E se poi mi pento di aver eliminato qualcosa?

Un margine di rischio naturalmente esiste. La classica obiezione “potrebbe sempre servire” si può applicare a tantissimi degli oggetti che abbiamo in casa, ma ti dico con certezza che solo una piccolissima quantità di essi si rivelerà realmente utile in futuro. Cosa significa questo? Significa che non vale la pena di vivere sommersi di oggetti (con tutte le conseguenze che come abbiamo visto sopra ne derivano) per l’ipotetica possibilità che uno o due di questi possano un giorno realmente servirci. E quel giorno potrà anche sconcertarci non poter più disporre di quella determinata cosa, ma la giusta prospettiva sarà quella di chiederci: quante cose avrei dovuto conservare per non eliminare quella che “nel mucchio” mi sarebbe potuta servire? In realtà quando impariamo a liberarci dello spettro del “può sempre servire” rafforziamo la nostra autostima, perché capiamo in che misura siamo in grado di bastarci, senza dover fare affidamento su un enorme bagaglio di potenzialmente utili, che in realtà solamente appesantiscono il nostro viaggio. Perciò proviamo a correre il rischio, magari a piccoli passi…e vediamo che effetto fa.

Riuscirò a mantenere i risultati ottenuti?

Se non ti limiti ad eseguire il lavoro meccanicamente, assolutamente sì. Riorganizzarsi significa mutare il proprio stile di vita, imparare piccole regole che con un minimo di applicazione e di impegno ci cambieranno per sempre. Ciò non significa che non ti ritroverai mai a dover richiamare un PO – magari per un altro ambiente o una diversa situazione da affrontare –  ma che con il PO imparerai sistemi che sarà facile applicare ad altri aspetti della tua vita e che ti aiuteranno a diventare una persona più organizzata e a mantenere i tuoi risultati sul lungo periodo. I miei pacchetti prevedono una consulenza gratuita a distanza di qualche tempo, per verificare che tutto proceda bene e, se necessario, correggere il tiro.

COME LAVORO

1. Scambiamo quattro chiacchiere

per conoscerci meglio e capire le tue esigenze

2. Facciamo un sopralluogo

nell’ambiente che hai bisogno di riorganizzare

3. Invio del preventivo

In 2/3 giorni lavorativi, gratuito e senza impegno

4. Se vorrai proseguire

pianifichiamo il lavoro col tempo che hai a disposizione

5. Affrontiamo il lavoro

sarà impegnativo, ma il risultato ti gratificherà!

6. Mantenimento

Impariamo a mantenere nel tempo il livello di organizzazione raggiunto

DICONO DI ME

Manuela, impiegata

Morgana mi ha aiutata a riorganizzare gli ambienti più critici di casa, permettendomi di guadagnare tempo e di sentirmi più orgogliosa quando apro i miei sportelli (senza dovermi vergognare in presenza di altre persone!). La consiglierei vivamente a chiunque desideri riorganizzare la casa…e non solo!

Alessia, fumettista

Questo lavoro mi è stato di aiuto, perché ha aperto i miei orizzonti su nuove prospettive, nuovi metodi di lavoro e organizzazione che sicuramente mi serviranno a ottimizzare e gestire al meglio il mio tempo e a liberare la mente, per potermi concentrare davvero sul lavoro e gli impegni quotidiani. Lavorare con Morgana è stato veramente utile e costruttivo, è una persona competente, professionale ed empatica, gentile e disponibile!

Piera, casalinga

Morgana è fantastica, con lei sono riuscita ad organizzare i documenti di casa in modo pratico e funzionale. Ora so sempre dove riporre ogni cosa e soprattutto trovo subito ciò che mi serve!

Decluttering e Space Clearing

Fare DECLUTTERING significa eliminare il clutter, gli ingombri superflui. Affrontare gli accumuli, fianco a fianco, sacchi alla mano, imparando a capire lungo il percorso per cosa vale (o non vale) spendere il proprio tempo e sacrificare il proprio spazio.

Fare SPACE CLEARING è l’altro lato della stessa medaglia: si tratta di ridare respiro agli ambienti, fare spazio per quello che riteniamo importante, ritrovare il tempo per noi e per le cose a cui teniamo veramente.

Perciò

Eliminiamo tutto ciò che è inutile

Regaliamo, vendiamo, scambiamo quello che non ci serve più

Facciamo spazio…  non solo alle cose, ma alle idee e alle emozioni!

ORGANIZZARE

L’ARMADIO

rendiamo più accessibili tutti gli abiti e gli accessori (soprattutto quelli che usiamo più spesso), semplifichiamo (o evitiamo!) il cambio di stagione, rendiamo il compito di scegliere o riporre l’abbigliamento semplice e piacevole.

LA CUCINA

sistemiamo in modo fruibile tutti gli strumenti, liberiamo le superfici (perché cucinare e sedersi a tavola devono essere momenti piacevoli e rilassanti!), organizziamo il frigo e le scorte.

LA STANZA DEI GIOCHI

disponiamo tutto in modo che sia accessibile ai più piccoli e facile da risistemare, con scatole, simboli e colori, perché anche riordinare è un gioco!

IL BAGNO

riorganizziamo la cassetta dei medicinali, il reparto trucchi, le scorte di prodotti, così che tutto sia aggiornato e a portata di mano.

LA DISPENSA

disponiamo i detersivi, gli attrezzi, le scarpiere e quanto occorre tenere nello sgabuzzino in modo che tutto sia pratico, fruibile e pronto all’uso.

LA LIBRERIA

stabiliamo un criterio affinché sia facile ritrovare ciò che si cerca, selezioniamo solo i testi utili e i libri che si vorrebbe leggere (o rileggere!) e facciamo in modo che il risultato sia anche bello da vedere.

LO STUDIO

organizziamo la scrivania, la cancelleria, i documenti e i manuali, perché tutto sia un aiuto (e non un ostacolo!) al lavoro da svolgere.

IL GARAGE E LA CANTINA

impariamo a gestirli come locali dove riporre accessori stagionali, attrezzatura sportiva e strumenti del mestiere, non come magazzini dove stipare qualsiasi cosa.

QUALSIASI ALTRA SITUAZIONE

abbia bisogno di una sistemata: vediamola insieme e studiamo il piano d’azione migliore.

ARCHIVIARE

DOCUMENTI CARTACEI

Facciamo in modo che tutto sia rapidamente accessibile e consultabile senza fatica né sprechi di tempo.

CONTENUTI DIGITALI

Documenti, fotografie, mail e quant’altro: diamo ai files un’architettura logica e fruibile e creiamo cartelle ad albero che aiutino a gestire tutto nel modo meno dispersivo possibile.

RICORDI

Tiriamo fuori quella scatola piena di lettere, biglietti e ritagli che fanno battere il cuore e impariamo a gestirli e valorizzarli.

Contatti

Newsletter

Accosento al trattamento dei dati personali. Leggi l'informativa.